Krav Maga

Il Krav Maga è un sistema di combattimento di origine israeliana sviluppato nella prima metà del secolo scorso, nato in ambito militare.

Importante sottolineare il concetto di “sistema di combattimento” rispetto ad “arte marziale”. Il Krav Maga non è e non vuole essere un’Arte Marziale, non ha le sue caratteristiche più filosofiche ma allo stesso tempo ne è sintesi tecnica per dirigersi in un’unica direzione: efficacia, immediatezza e concretezza del sistema. L’idea è quella di un metodo in cui ogni colpo sia essenziale. Ogni movimento indispensabile.

Un sistema che porti a rispondere a minacce improvvise, inaspettate, con una reazione istantanea e conclusiva; nella difesa personale non esistono target esclusi: genitali, occhi, gola, tutti i punti sensibili del corpo vengono presi in considerazione.

Il Krav Maga, pertanto, predilige un’impostazione simultanea, volta a neutralizzare l’avversario nel momento stesso in cui diventa minaccia. Alcuni concetti base sono: evitare lo scontro prima di tutto, accorgendosi delle situazioni di potenziale pericolo in tempo e con precisione; se non è possibile evitare lo scontro, neutralizzare la minaccia il più in fretta e nel modo più pragmatico possibile per potersi allontanare.

Importante ricordare che la Difesa Personale differisce da qualsiasi disciplina marziale pricipalmente per i seguenti aspetti:

  • La mancanza all’interno dei corsi di una codifica tecnica (forme)
  • L’aquisizione di comportamenti e tecniche ad uso esclusivo della propria sicurezza
  • L’assoluta assenza di regole sportive, etiche o di comportamento nei principi di applicazione delle tecniche di difesa
  • La possibilità, per chi frequenta i corsi con constanza e si allena in modo adeguato, di avere un apprendimento rapido ed efficace in tempi relativamente brevi